Via Flaminia, S/N - 41089 Dos Hermanas, Sevilla

+34 955 622 418

L’Università degli Studi di Napoli Federico II

L'Università degli Studi di Napoli Federico II (UNINA), fondata nel 1224 dall' Imperatore del Sacro Romano Impero e Re di Sicilia Federico II di Svevia, è la principale accademia napoletana ed una delle più importanti in Italia e in Europa. E’ la prima università statale finanziata con fondi pubblici in Europa. Oggi, l'Università offre corsi in tutte le discipline accademiche, arrivando a più di centocinquantacinque corsi di laurea. Le strutture di ricerca forniscono sostegno a tutti questi corsi. Gli studenti hanno l'opportunità di seguire un proprio sviluppo intellettuale e acquisire, allo stesso tempo, competenze professionali. L'attuale numero di studenti iscritti si avvicina a 86.000 e il personale accademico è attualmente di 2532 unità. L'Università Federico II si impegna a consolidare e sviluppare il proprio ruolo a livello internazionale e, a tal fine, dà la massima priorità alla promozione delle relazioni, sia a livello nazionale che a livello mondiale. I nostri studenti sono sempre più incoraggiati alla ricerca dell'eccellenza, in patria e all'estero. Il nostro personale strutturato e gli studenti partecipano a una varietà di programmi di scambio, in Europa, America e Asia. La nostra rete educativa è orientata verso la creazione di programmi di formazione professionale permanente, di alto livello, pur conservando l'eccellenza in tutti i campi dell'istruzione e della ricerca. L'Università Federico II guida e collabora in vari progetti, dai programmi europei, dal 7° PQ/H2020 a Interreg, Espon Horizon ed Erasmus+. In qualità di partner del progetto "DUAL VET Partners in Europe", le cui attività sono ancora in corso, mira a progettare un sistema di apprendimento basato sul lavoro raccomandato dalla Commissione europea. Ciò implica la conoscenza profonda dei tre sistemi di formazione professionale (italiano, tedesco e spagnolo); solo in seguito, si potranno selezionare le migliori risorse per progettare un sistema che possa essere utilizzato in tutti e tre i paesi, sempre tenendo conto delle peculiarità e delle caratteristiche dell'istruzione di ciascun paese, dei loro Sistemi e delle loro imprese. Consulente scientifico di molte amministrazioni pubbliche e aziende private dal 1985 è UNINA LUPT ospita il Centro di Informazione Europe Direct per le aree di Napoli, Avellino, Benevento e Salerno. I Centri europei di informazione Europe Direct sono antenne territoriali della Commissione europea e dipendono dalla Rappresentanze in Italia e dalla Commissione europea. Svolgono azioni di comunicazione, informazione, relazioni pubbliche, sono reti territoriali e di animazione territoriale sulle tematiche legate all'UE, con l'obiettivo di aumentare la consapevolezza e la sensibilità nel campo della cittadinanza europea e delle politiche dell'UE. UNINA-LUPT ha un bilancio medio annuo di 3 milioni di euro, risorse che provengono principalmente da sovvenzioni e contratti di ricerca assegnati da enti pubblici e aziende private.

Le principali fonti di finanziamento di UNINA-LUPT sono:

  • Sovvenzioni dell'UE;
  • Consulenze di ricerca per l'industria e gli enti pubblici;
  • Principali sovvenzioni dei programmi di ricerca nazionali e regionali;
  • Contributi di enti pubblici nazionali e internazionali.

Nel corso degli anni, si è sviluppata una grande competenza nella gestione dei finanziamenti per la ricerca grazie a più di vent'anni di esperienza nella presentazione o nell'attuazione di progetti e programmi europei. UNINA-LUPT firma il MoU con molte organizzazioni governative e sovranazionali, come UN Habitat (World Urban Forum 2012, AGGI Gender Unit), Governo di Spagna, Governo dell'Egitto, per attività di formazione del personale e Dipartimento della Protezione Civile del Governo italiano. UNINA-LUPT svolge una serie di di attività: pubblicazioni e risorse, formazione, eventi e CPD (Sviluppo professionale continuo), accreditamento e consulenza, ricerca e divulgazione, collaborazione internazionale e attività che insieme coprono il nostro lavoro in relazione allo sviluppo, curriculum e modelli innovativi di erogazione, creazione di risorse, lavoro di rete e lavoro di squadra, formazione e supporto all'insegnamento e alla ricerca.

LUPT- UNINA riunisce professori di 11 dipartimenti dell'Università Federico II, raccogliendo più di 90 professori e ricercatori in discipline umanistiche, scientifiche e tecniche. Comprende inoltre 12 unità di personale tra tecnici e amministrativi e una media di 15 dipendenti a tempo determinato (borsisti post-doc, ricercatori e consulenti). I professori che confluisono al Lupt hanno condotto ricerche di dottorato e altre ricerche finanziate su argomenti precedenti, organizzato seminari internazionali e ottenuto pubblicazioni internazionali sui loro risultati di ricerca. UNINA-LUPT è inoltre impegnata in attività formativa, in quanto offre corsi di sviluppo professionale continuo e corsi professionali anche nell'ambito di accordi
internazionali. L'efficacia del progetto LUPT-UNINA è garantita da una consolidata rete istituzionale, che è UNINA-LUPT. Le persone chiave per questo progetto sono:

  • GUGLIELMO TRUPIANO sarà il responsabile scientifico di questo progetto per UNINA LUPT. Dal 1985 è professore a contratto di urbanistica presso l'Università Federico II di Napoli, è direttore del Centro interdipartimentale di ricerca UNINA-LUPT, dove dirige l'unità di ricerca “Smart and Green Cities” e il Centro d’Informazione Europe Direct Lupt. Le sue aree di insegnamento e di ricerca si concentrano sulla pianificazione urbana, l'organizzazione territoriale, lo sviluppo territoriale sostenibile, la gestione urbana, le metodologie e le tecniche di ricerca sociale per l'organizzazione del territorio, sulle gare pubbliche per l'organizzazione territoriale e la rigenerazione urbana. Ha gestito progetti di ricerca nazionali pertinenti che'includono anche corsi di formazione avanzata (ad esempio OR. C.HE. STRA) e progetti europei come THE SAFE SEARCH (ESPON 2013 Program Priority 2) e HIDDEN - (MED Priority Axe 1 Programme), Pollution Laboratory. Coordinatore scientifico del progetto EUBE, approvato e finanziato dalla Rappresentanza della Commissione Europea in Italia ha anche guidato diversi progetti europei anche in quest’ambito del programma Erasmus + approvato nel 2017 e ancora in corso.
  • ETTORE GUERRERA si è laureato in Scienze Agrarie presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II, Master in Tradizioni e Cultura dell'Alimentazione Mediterranea e Corso di Miglioramento della Salute, dell'Igiene e della Tecnologia nella Filiera Lattiero-Casearia. Nel corso degli anni ha maturato una notevole esperienza in progetti di marketing territoriale nel settore agrituristico ed enogastronomico. Consulente esperto in sviluppo e pianificazione locale, aree agricole e rurali (programma Leader Plus e progetti rurali integrati); esperienza nell'assistenza tecnica, nel controllo e nella certificazione delle aziende agroalimentari. È Revisore del Sistema di Gestione Ambientale. Dal 2001 collabora con il Laboratorio di Urbanistica e Pianificazione Territoriale (LUPT) dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, occupando varie posizioni.
  • ENRICA RAPOLLA è Direttore Tecnico, dal 2013 ad oggi, del Centro d’Informazione Europe Direct Lupt dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, dove gestisce relazioni scientifiche e istituzionali, progetti e ricerche europee, pianificazione di eventi e monitoraggio interno. Inoltre è esperta in comunicazione e nell’attività di divulgazione. È anche esperta nella gestione dei progetti, nell'organizzazione di flussi di lavoro e nella supervisione interna. Ha guidato le relazioni internazionali con le comunità scientifiche nell'ambito dei progetti finanziati dall'UE "SURE - ESPON", un progetto di ricerca sulla pianificazione territoriale e "HIDDEN", finalizzato all'innovazione nascosta, alle questioni territoriali e al turismo. È coordinatrice del progetto Erasmus + "DUALVET Partners in Europe", che mira a progettare un sistema di apprendimento basato sul lavoro raccomandato dalla Commissione europea.
  • LOREDANA RIVIECCIO è attualmente responsabile amministrativo e finanziario del Centro di Ricerca Interdipartimentale "Raffaele d'Ambrosio" (L.U.P.T.) dell'Università degli Studi di Napoli Federico II e segretaria amministrativa del Centro di Informazione Europe Direct Lupt della stessa Università. È specializzata nella gestione contabile e di budget e nei flussi economici e finanziari. È responsabile dei processi economici, finanziari e contabili di diversi progetti nazionali, europei e internazionali. È anche esperta di trasparenza e gestione delle offerte di gare. Nel progetto sarà responsabile finanziario e contabile ai fini di SPRINT per UNINA.

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

ACEPTAR
Aviso de cookies